«

»

Mag 04

Bambini: dalla pancia…ai social network!

Informazioni che viaggiano in tempo reale da una parte all’altra del globo, sguardi virtuali che arrivano in luoghi lontani, mondi che diventano raggiungibili: sono solo alcune delle trasformazioni che la vita quotidiana ha subito dall’avvento dell’online. Proprio il carattere pervasivo dei social network rende necessarie particolari attenzioni e quasi obbligatorio il controllo dell’operato online dei nostri figli. Certo, magari siete ancora in dolce attesa e questi discorsi vi sembrano prematuri, ma credetemi il tempo volerà!

Social Media Logotype BackgroundIl rischio principale legato ai social network è connesso alla quantità di informazioni che possono essere condivise e che purtroppo in maniera semplice possono “superare” i limiti legati alla restrizione del pubblico autorizzato a visualizzare un determinato contenuto.

A questa motivazione “pratica” si aggiunge un fattore prettamente percettivo. Il mondo virtuale a causa dell’assenza di un un contatto o di una presenza fisica abbassa la percezione di pericoli e i freni inibitori. Non capite di cosa stiamo parlando? Sarà capitato di certo anche a voi di vedere foto sexy o spinte in profili di persone che effettivamente non risultano così sfacciate. Le motivazioni sono diverse: in primis troviamo la voglia di apparire e conformarsi a degli standard, in secondo luogo la possibilità di mostrare come si vorrebbe essere. Come un cane che si morde la coda, capita così che questi contenuti attirino persone più grandi e malintenzionati che nascondendosi dietro finte identità potrebbero tendere una trappola ai ragazzini.

Alla luce di queste considerazioni è importante che i bambini e i ragazzini capiscano che è necessario non incontrare persone sconosciute basandosi sulle loro dichiarazioni online; che è bene cestinare comunicazioni “dubbie” (azione che protegge anche da eventuali virus), non inserire e comunicare comunicazioni personali, se ci si collega online da un luogo pubblico bisogna ricordarsi di effettuare il log-out.

Spiegare nel dettaglio i rischi al proprio figlio permette di fare in modo che rispetti le regole, ma potete anche ricorrere ad azioni di controllo. Condividete con lui la password, fate in modo che la postazione venga posizionata in una zona di passaggio.

 

Bambini: dalla pancia…ai social network!ultima modifica: 2016-05-04T18:29:40+00:00da carlotta-1984
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento