«

»

Nov 26

Quando gli obesi…sono bambini!

Ma avete notato che in giro ci sono tanti bambini “non magri”? Il sovrappeso e l’obesità, problemi spesso sottovalutati, o forse sarebbe meglio dire affrontati in molti casi solo per il loro impatto estetico, mietono sempre più vittime anche tra i bambini. Secondo alcuni studi, 1 bambino su 10 in età scolare sarebbe in sovrappeso o obeso. Di certo le motivazioni alla base di questo numero sono numerose: la vita sedentaria, tra videogames e televisioni; cibi pronti e alimentazione non corretta; poco tempo trascorso all’aria aperta e una responsabilità che nella quasi totalità dei casi è da attribuirsi ai genitori, ai loro impegni, alle loro – seppur legittime- distrazioni.

Bimbo obesoCi sono però una serie di accortezze non troppo impegnative che ogni genitore potrebbe seguire per evitare che il figlio sia obeso già da bambino. Per prima cosa, infatti, è necessario fare in modo che il bambino non salti mai la prima colazione, si tratta – lo sappiamo tutti- del pasto più importante della giornata e un paio di minuti sono sufficienti per assicurare al proprio figlio una giornata migliore! Bisognerebbe poi fare in modo che la dieta seguita dai piccoli sia il più possibile varia, ricca di frutta e verdura e naturalmente di acqua. No invece ad abusi di bevande zuccherate o gasate, patatine, dolciumi e schifezze di vario ordine e grado. Non si tratta di azioni impossibili, bastano solo un pò di impegno e di buona volontà, elementi che l’amore per i propri figli farà fluire facilmente. Quali sono i benefici? Essi sono importanti, reali e visibili anche nel lungo periodo. E’ scientificamente dimostrato che un bambino “grasso” tenderà a crescere mantenendo la sua condizione di sovrappeso o obesità o dovrà comunque compiere degli sforzi per uscirne. Mantenere in forma il proprio bambino vuol dire ridurre il rischio di malattia cardiovascolari o diabetiche. E’ un bel regalo no per il futuro suo e di tutti…non pensate?

Quando gli obesi…sono bambini!ultima modifica: 2015-11-26T12:35:47+01:00da carlotta-1984
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento